Overall Equipment Effectiveness (OEE) e Key Performance Indicators (KPIs)

Con l’aumento dei costi dell’energia e dei materiali e la ridotta capacità di acquisto dei consumatori, il calcolo dell’efficienza svolge un ruolo fondamentale per poter ottimizzare il processo produttivo di un impianto e quindi migliorarne i margini.

La domanda diventa a questo punto: “che cosa possiamo modificare in un impianto per ottenere un maggiore e più rapido ritorno dell’investimento?” La risposta è nelle soluzioni OEE / DTM ovvero “Overall Equipment Effectiveness” accompagnato da un sistema di gestione dei tempi di inattività (Downtime Management).

Per definizione l’OEE è la misura cumulativa di tre fattori distinti: disponibilità, prestazioni e qualità, che insieme sono in grado di fornire una buona misura di come il vostro impianto stia producendo. Tali informazioni sono fondamentali quando si cerca di determinare il benchmark, al fine di migliorare il processo di produzione della vostra azienda.

I dati OEE sono ancora più preziosi se accompagnati da un sistema di gestione dei tempi di inattività. Un sistema di Downtime Management (DTM) offre ad un’azienda la possibilità di raccogliere i dati relativi ai tempi di inattività dallo shop floor, classificarli e renderli fruibili per aiutare i manager a capire le cause di un’inefficienza produttiva. In tal modo si ottiene una maggiore visibilità e si possono prendere decisioni più informate per il miglioramento dei processi produttivi.

image-1

Fonte: Siemens SINUMERIK Integrate for Production - AMP

Le funzionalità fornite da un sistema di OEE & DTM includono:

  • Acquisizione automatica o manuale di inattività, contatori, velocità di design e dati contestuali
  • Calcolo dei KPI standard e personalizzati
  • Classificazione dei downtime attraverso reason tree
  • Gestione downtime e supporto all’analisi
  • Contestualizzazione dei dati rispetto a dati di produzione significativi o a dati custom
  • Alta visibilità delle pagine touch panel degli operatori
  • Pagine supervisore per l’analisi dettagliata
  • Rapporti di downtime e dashboard con la capacità di drill-down

OEE è un potente strumento che, se usato correttamente, può veramente sbloccare il potenziale nascosto di un impianto. In tutto il mondo, la stima accettata per il livello medio OEE è tra il 45% e il 60%, nel caso di impianti veramente efficiente arrivano ad un rating dell’85%. L’unico modo per raggiungere un simile rating è quello di migliorare i processi, e per fare ciò occorrono gli strumenti giusti. Utilizzando le informazioni raccolte dai sistemi OEE / DTM sarà possibile identificare e dare priorità ai problemi specifici in modo che possano essere monitorati più attentamente. Una volta identificato il problema, possiamo identificare la soluzione e metterla in atto.

Di seguito è riportato un elenco di benefit che le aziende possono riscontrare facendo leva sulle informazioni fornite da una soluzione OEE / DTM:

  • Riduzione dei downtime e delle perdite aumentando o massimizzando l’utilizzo delle risorse
  • Migliore controllo dei costi operativi, aumentando l’affidabilità degli impianti, ottimizzando l’utilizzo delle apparecchiature e dell’energia e massimizzando l’efficienza del lavoro
  • Miglioramento delle prestazioni tramite analisi della causa alla radice e report delle performance di produzione
  • Riduzione dei costi di manutenzione, aumentando i tempi di attività degli impianti, l’efficienza della manutenzione e ottimizzando le attività di pianificazione
  • Ottimizzazione del processo di valutazione della qualità del prodotto
  • Riduzione di scarti, pezzi difettosi e rework

Per saperne di più sulle soluzioni di Manuacturing Operations di Hyla Soft, clicca qui.

Vuoi le ultime notizie dal nostro team di livello mondiale? Clicca qui.

Video Part1 Plant Performance Oee 720X426 2016

Contattaci