Un Laboratorio Efficiente per un Produttore di Birra

CASE STUDY

Pubblicato da Robert Robles il 27/02/2017


Il Cliente

Il cliente è uno dei produttori di birra maggiori e più popolari del Nord America. Il leader Food & Beverage impiega circa 9.000 persone e fabbrica, commercializza e vende il suo rinomato portafoglio di marchi in tutto il continente. Il cliente gestisce 8 birrerie principali, una birreria artigianale e 3 microbirrerie, tutte situate negli Stati Uniti. Il loro laboratorio di qualità e test si trova a Chicago, Illinois.

L’Obiettivo

I sistemi di gestione delle informazioni di laboratorio (Laboratory Information Management Systems, LIMS) sono sistemi basati su software che vi consentono di gestire efficacemente i dati del laboratorio e i dati associati al fine di migliorare l’efficienza del laboratorio. Un efficace LIMS supporta le moderne operazioni di laboratorio e consente di automatizzare i flussi di lavoro, di integrare gli strumenti e di gestire facilmente i dati del laboratorio e le informazioni correlate in modo rapido e affidabile. LIMS inoltre mira a rendere i dati e le informazioni più semplici da memorizzare, tracciare e valutare nel tempo e negli esperimenti in modo che i laboratori possano valutare e migliorare l’efficienza operativa.

L’obiettivo di questo progetto è stato quello di assistere il cliente nell’abbinare diversi strumenti di laboratorio con l’installazione di Siemens SIMATIC IT Unilab 6.7, leader di settore LIMS. Ognuno degli strumenti del cliente aveva un’età compresa tra 10 e 20 anni e anche i computer ad essi collegati dovevano essere aggiornati da un ambiente XP a un ambiente Windows 7. Infine, un software aggiuntivo di terze parti sviluppato dal cliente per generare campioni ID associati a campioni di birra, doveva essere aggiornato e perfettamente integrato nella soluzione LIMS completa.

Funzionamento Attuale

Attualmente, nel laboratorio della birra del cliente le cose funzionano così:

  • Ogni macchina da laboratorio è usata per misurare determinate proprietà di un campione di birra.
  • I campioni di birra testati sono quelli che vengono fatti su base regolare, ma anche quelli delle birre a tema/aromatizzate (nuove formule che vengono fatte per la prima volta).
  • Per un test di controllo di qualità di successo, un singolo campione di birra potrebbe essere elaborato da una dozzina di macchinari. Alcuni di questi macchinari possono comunque richiedere da 30 secondi a 4 ore per completare i test.
  • Una volta terminata la lavorazione del campione, l’esito viene generalmente mostrato sul software specifico del macchinario (stessa età del macchinario).
  • Dopo che il macchinario ha terminato l’elaborazione di un campione di birra, un tecnico di laboratorio copierà i risultati in un note pad e successivamente inserirà i risultati in LIMS.

Il processo sopra descritto presenta alcuni inconvenienti e inefficienze. Ogni macchinario del laboratorio genererà più di una dozzina di valori e ognuno deve essere registrato. In alcune situazioni, i risultati di determinati macchinari richiedono calcoli aggiuntivi prima che la misurazione finale possa essere inserita in LIMS. In questo tipo di processo anche l’errore umano è un fattore importante. Dopo avere raccolto tutti i valori per ogni macchinario, il tecnico del laboratorio deve ora entrare nell’interfaccia Unilab e immettere questi valori nel campione di birra corrispondente. In una giornata intera, i tecnici di laboratorio possono ottenere solo uno o due campioni finiti.

Come Dovrebbe Funzionare

L’ambito del progetto prevedeva un aggiornamento completo e un passaggio a livello superiore di tutte le attrezzature del laboratorio del cliente e del software su ciascuno di questi macchinari. Ogni macchinario viene sostituito da una versione più recente dello stesso dalla stessa azienda che ha prodotto l’originale. Insieme a ciò, ogni macchinario riceverà un aggiornamento del software (anche dal produttore). I consulenti di Hyla Soft hanno eseguito la messa a punto di tutte le nuove macchine, la configurazione e l’implementazione del nuovo software, e hanno fornito formazione agli utenti e documentazione per l’utente. La nuova generazione di apparecchiature di laboratorio genera un file contenente tutte le informazioni necessarie per un determinato campione. Per convenienza e riduzione dell’errore umano, è stato creato un processo di "trascinamento" per i tecnici di laboratorio. Nei computer che si interfacciavano con i macchinari, è stata creata una semplice struttura a cartelle. Con una semplice convenzione di denominazione di queste cartelle i tecnici di laboratorio possono trascinare e rilasciare l’esito di ciascun macchinario nella loro cartella prospettica. Una volta terminato, è questione di secondi prima che le informazioni siano registrate in Unilab.

Il Risultato Finale

Il cliente e tutti i suoi tecnici di laboratorio sono molto soddisfatti dei risultati del progetto. Grazie alla soluzione integrata e completa di Unilab LIMS, i tecnici del laboratorio del cliente non hanno più dovuto eseguire l’inserimento di dati manuali. Ciò consente di risparmiare molto tempo, carta ed errori, considerando che, prima del progetto, i tecnici del laboratorio del cliente spendevano il 20-30% del loro tempo inserendo manualmente i dati in LIMS su base giornaliera. Il team di Hyla Soft ha inoltre fornito una documentazione completa agli utenti finali del cliente su come utilizzare il nuovo processo e il sistema. Siamo orgogliosi di aver aiutato il nostro cliente a realizzare un vero e proprio laboratorio efficiente senza uso di carta e speriamo di lavorare con loro in altre iniziative in futuro.

Vantaggi:

  • Laboratorio senza uso di carta
  • Integrazione completa di Unilab con tutte le attrezzature del laboratorio
  • Scarti e rielaborazione ridotti
  • Costi IT ridotti
  • Minore amministrazione del laboratorio
  • Gestione qualità integrata
  • Automazione ottimale del laboratorio
  • Maggiore efficienza del laboratorio
  • Meno errori di inserimento


Contattaci